Storia Cultura Etnografia

Il castello di Aymavilles

Collana: Cadran Solaire

Autore: AA.VV.

ISBN

Euro

Formato: DVD cm

Pagine: 0

Editore: INVA

 


 

Il castello di Aymavilles

introvabile

AA.VV.

INVA

 

la copertina

Vi abbiamo già presentato un'opera di questa stupenda collana Cadran Solaire Il Criptoportico Forense di Aosta, una splendida ricostruzione in 3D dell'importante vestigia romana di Aosta, questa volta è il turno di uno dei castelli che maggiormente stimolano fantasia e ammirazione della Valle d'Aosta, il castello di Aymavilles.

Situato poco sopra la Dora Baltea, all'ingresso della Valle di Cogne, questo castello è ammirato da tutti coloro che vanno verso la Valdigne e Courmayeur o verso Cogne; con le sue quattro grandi torri e i suoi loggiati ha più l'aspetto di un castello da fiaba che di opera militare, ricordando il famosissimo Neuschwanstein di re Ludwig in Baviera.


Anche quest'opera si presenta con un bel libricino esplicativo e soprattutto con un DVD che mostra tutte le caratteristiche della sua costruzione: si va dalle testimonianze romane nella zona, dall'uscita di Aosta allo stupendo e vicinissimo ponte romano di Pondel, alla sua edificazione.

Anche in questo video si usa una raffinatissima tecnica 3D che ricrea passo-passo la costruzione, le modifiche e le aggiunte che il castello ha ricevuto nel corso dei secoli.

Come già detto per la precedente opera, non possianmo che complimentarci per il lavoro dell'INVA, Per ora si tratta di una collana di prodotti multimediali destinati essenzialmente al pubblico di docenti e allievi, ma la collana Cadran solaire propone uno sguardo sulle bellezze architettoniche della Valle d'Aosta che affascina, grazie ad originali ricostruzioni al computer.
Essa è frutto della collaborazione tra INVA, Sopraintendenza per i Beni e le Attività Culturali dell'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d'Aosta.

Le opere della collana Cadran solaire non sono normalmente in vendita, ma dedicate alle scuole, ma se interessati potete prendere contato direttamente con l'INVAinva@invallee.it e sperare di essere esauditi...

Filippo Zolezzi