Narrativa

Terra matta

Collana: La Rondine

Autore: Alberto Nessi

ISBN 88-8281-166-2

Euro 13,49

Formato: 13 x 21 cm

Pagine: 152

Editore: Dadó Armando

 


 

Terra matta

Alberto Nessi

Dadó Armando

 

la copertina

Tre racconti popolari: la banda del Mattirolo, armati di bastoni e schioppi, percorrono le campagne del Mendrisiotto di fine '800; le sigaraie che agitano bandiere di protesta agli inizi del Novecento e lo scalpellino di Arzo, che parte volontario nella guerra civile spagnola, ora riproposti con un saggio critico di Fabio Soldini.

Un filo comune lega questi tre racconti, di quest'opera prima di Nessi, edito la prima volta nel 1984 e ora riproposto con un penetrante saggio critico di Fabio Soldini, il filo della cultura popolare.

E' un filo che abbiamo già riscontrato in autori della Svizzera Italiana come Anna Gnesa e Plinio Martini, nel quale i protagonisti sono semplici personaggi del popolo, un ciclo dei vinti che ci ricorda Verga.

I componenti della banda del Mattirolo, armati di bastoni e schioppi, riprendono a percorrere le campagne del Mendrisiotto una notte di metà 800 per un'impresa disperata.

Le sigaraie dei paesi siedono ai loro banchetti in fabbrica o agitano bandiere di protesta nei primi decenni del Novecento.

Lo scalpellino di Arzo, emigrato per lavoro nella svizzera tedesca, e francese e poi volontario delle brigate internazionali nella guerra civile spagnola, porta alle labbra il suo vecchio trombone per suonarci, ancora una volta, una canzone perduta.

Filippo Zolezzi