Escursioni e Passeggiate

Camminare sui monti della provincia di Genova

originali itinerari selezionati per escursionisti esperti, neofiti, famiglie

Collana:

Autore: AA.VV.

ISBN 88-8163-492-7

Euro 9,90

Formato: 15 x 21 cm

Pagine: 128

Editore: Provincia di Genova

 


 

Camminare sui monti della provincia di Genova

originali itinerari selezionati per escursionisti esperti, neofiti, famiglie

AA.VV.

Provincia di Genova

 

la copertina
La provincia di Genova appare veramente interessante per chi ama la montagna: escursionismo, roccia, canyoning, MTB, parapendio e in inverno ciaspole e sci-alpinismo.

La Provincia, come ente promotore, appare abbastanza interessata alla promozione dell'entroterra, il territorio del genovesato non è solo spiagge, tutt'altro, infatti parchi urbani con stupende fortificazioni, monti, pendii, falesie, ce ne sono per tutti i gusti, senza dimenticare che questo territorio vede l'unione reale e non solo convenzionale, delle Alpi con l'Appennino, cosa già rilevata dal geografo latino Strabone...

Questa è una guida di itinerari escursionistici originali, in grado di accontentare sia il semplice turista sia l'amante del trekking. Ne sono stati individuati e descritti ventisette, suddivisi a gruppi di 3 per ciascuna area di riferimento puntando su percorsi per quanto possibile fruibili dall'intera famiglia, tutti accuratamente descritti da una nostra vecchia conoscenza, Michele Picco.

Il valore storico-culturale di molte zone ha suggerito la redazione di specifici approfondimenti tematici per accompagnare il lettore/escursionista in un viaggio che sia anche di conoscenza. Gli itinerari si sviluppano quasi interamente su percorsi segnalati e, quando è stato possibile, concepiti ad anello per permettere il ritorno al punto di partenza.

La guida, dal prezzo sorprendentemente promozionale, è accompagnata da una dettagliata cartografia, sia d'insieme che per ogni singolo itinerario, purtroppo bisogna rilevare che a questo basso prezzo corrisponde anche una bassa qualità di stampa, che vede umiliare le foto di Fabrizio Bottari, poeta dell'obbiettivo da noi già apprezzato e soprattutto lo sfalsamento delle linee di stampa rende quasi inservibile un lato della cartografia allegata, peccato veramente, perchè si tratta di una pubblicazione veramente interessante e utilizzabile per chi vuol conoscere queste zone bellissime e piene di sorprese.

Filippo Zolezzi