Libri Fotografici

Il giro del mondo ad alta quota

Collana: Il Giro del mondo

Autore: Stefano Ardito

ISBN 88-540-0761-1

Euro 29,00

Formato: 26 x 36 cm

Pagine: 304

Editore: White Star, National Geographic

 


 

Il giro del mondo ad alta quota

Stefano Ardito

White Star, National Geographic

 

la copertina

Fin dalle origini dell’umanità, l’uomo ha vissuto un rapporto tenace con le
catene montuose del pianeta.

Le montagne gli hanno fornito i floridi pascoli per il bestiame e le vie di passaggio verso altre terre con le quali le prime popolazioni hanno potuto commerciare.

Per millenni, gli uomini di tutte le religioni si sono ritirati verso le montagne per chiudersi in meditazione e pregare.

Oggi le montagne rimangono tra le aree naturalistiche non ancora violate dall’industrializzazione e sono per questo dei veri santuari naturali.
Dalla catena dell’Himalaya al Monte McKinley, dal Monte Fuji al Kilimanjaro, le immagini del libro ritraggono la maestosità delle montagne, accompagnate dal racconto dei popoli che da esse hanno tratto il sostentamento e ne hanno conquistato le cime nel corso dei secoli.

Quanto è antica la passione dell’uomo per i monti? L’alpinismo, l’arte di salire le montagne per piacere superando passaggi impegnativi su roccia e ghiaccio nasce nell’estate del 1786, quando Jacques Balmat e Michel-Gabriel Paccard, nativi di Chamonix e sudditi del Re di Sardegna, raggiungono la vetta del Monte Bianco.

Il massiccio del Monte Bianco

Oggi milioni di europei, in ogni momento dell’anno, salgono verso i monti attrezzati con pedule da escursionismo, corde o sci.

Nell’ultimo secolo, però, un’altra motivazione ha spinto l’uomo a interessarsi alle montagne. Note da sempre a viaggiatori e studiosi perché abitate da una fauna e da una flora straordinarie, venerate perché sui loro fianchi l’acqua dei fiumi inizia il suo viaggio verso il mare, le montagne del mondo sono diventate più
preziose via via che i manufatti dell’uomo invadevano le pianure e le colline.

Stefano Ardito è un esperto scalatore che ha pubblicato più di cinquanta libri dedicati alle cime più alte del mondo. Giornalista, fotografo, scrittore e documentarista, si occupa di natura, montagna, avventura, trekking e viaggi per vari periodici e ha scritto una settantina tra libri e guide. Come regista ha realizzato una trentina di documentari.


Filippo Zolezzi