Arrampicata

Tre Cime

Il palcoscenico dell'impossibile

Collana: Fuorilinea

Autore: Alexander Huber, Willi Schwenkmeier

ISBN

Euro 40,00

Formato: 24x31 cm

Pagine: 160

Editore: Vivalda Editori

 


 

Tre Cime

Il palcoscenico dell'impossibile

Alexander Huber, Willi Schwenkmeier

Vivalda Editori

 

la copertina
Provate a chiedere il primo nome di montagna, o di gruppo montuoso,che viene in mente a qualcuno che non sia particolarmente esperto o appassionato di alpinismo: di sicuro per primo vi risponderanno il Cervino, che nell'immaginario popolare é la montagna, poi probabilmente vi diranno le Tre Cime di Lavaredo, una scultura bella e impossibile, che da lungo tempo anima i desideri degli alpinisti di ogni nazione...

La Edizioni Cda&Vivalda dedica a esse un bellissimo libro, nel quale si traccia la storia delle conquiste e il profilo dei conquistatori, delle caratteristiche speciali dell'ambiente che le circonda e ogni informazione che puó, risultare utile.

Sono piú di cento anni che sulle pareti e sugli spigoli delle Tre Cime si scrive la storia dell alpinismo.
Poche altre montagne sono cos? visitate, ammirate, osservate con meraviglia.

Monumenti di pietra su cui alpinisti temerari portano costantemente l arte di arrampicare verso nuove dimensioni, palcoscenico di realizzazioni alpinistiche considerate impossibili, le Tre Cime non sono solo un famoso massiccio montuoso o una semplice palestra di roccia. Sono una leggenda.

Alexander Huber sul passaggio chiave della "Direttissima"


Alexander Huber nel 2002 riuscí nell incredibile capolavoro di scalare in solitaria la direttissima della Cima Grande: ha superato la Hasse/ Brandler (VIII+) da solo, senza aiuto di mezzi artificiali e senza alcuna assicurazione.

Possiamo immaginare che l attuale massimo, in termini di difficoltá, rappresentato dalla via Bellavista di A. Huber (Rotpunkt XI-), sia per molti arrampicatori una sfida alla ricerca di difficoltá ancora maggiori sulle Tre Cime.

Alexander Huber. Nato a Trostberg, é uno degli alpinisti e arrampicatori di maggior successo dei nostri tempi. Due delle sue pi‡ importanti realizzazioni sono state effettuate sulle Tre Cime. Pone all apice della sua carriera alpinistica la scalata in free-solo della direttissima sulla parete nord della Cima Grande.

Willi Schwenkmeier. Nato nel 1951, é stato per anni nel comitato di redazione della rivista DAV. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste di montagna, sull annuario del DAV e su altri libri.

Filippo Zolezzi