Storia Cultura Etnografia

Mottarone

Collana:

Autore: Teresio Valsesia

ISBN 88-7245-066-7

Euro 36,00

Formato: 24 x 23 cm

Pagine: 154

Editore: Alberti Libraio

 

  Home Editoria


 
 

Mottarone

Teresio Valsesia

Alberti Libraio

 

la copertina

Il libro ripercorre due secoli di storia di questa montagna posta fra il Lago Maggiore, l'Ossola e il Cusio, famosa fin dagli albori del turismo ottocentesco e affermatasi anche come una delle prime stazioni invernali.

Il testo è corredato da numerose illustrazioni d'epoca e attuali. Il libro è stato pubblicato in coedizione con il Panathlon Club Mottarone.

Messo lì dal Creatore a dividere-unire i laghi, le montagne e le colline che digradano verso la Padania, il Mottarone costituisce il fulcro di quattro aree fra le più belle e apprezzate non solo in Italia: le colline del Vergante, il Cusio, il Verbano e l'Ossola. L'aspetto è quello mansueto e corpulento di un Budda: le montagne conservano e attizzano visioni e memorie del subconscio mistico.

Manifesto di inizio '900
«Montagna dei due laghi». Meglio, alla Svizzera, «dei Quattro Cantoni». Ognuno con le sue peculiarità, non solo geografiche. Con la sua personalità culturale. Soprattutto con i caratteri umani così diversi, sedimentati dalla morfologia e anche dal modus vivendi assimilato lungo i secoli.

A fare da polo di congiunzione-attrazione, il vecchio Mottarone, onusto anch'esso di storia.
Queste pagine hanno proprio lo scopo di non dimenticare le vicende «d'antan», fagocitate, spesso inconsapevolmente, dal flusso rapidissimo di avvenimenti che oggi sono globalizzati.

Le memorie del Mottarone e lo «spirito mottaroniano» del grande Orazio Spanna, l'apostolo per antonomasia di questa montagna, non devono morire. I suoi ideali di promozione civile, culturale e sportiva restano vivi ed esemplari. Soprattutto conservano una schietta attualità. Anche se il Mottarone non è più quello descritto e cantato nell'Ottocento dai suoi precursori.
Teresio Valsesia

Filippo Zolezzi