Arrampicata

Pale di San Lucano

Storia alpinistica e vie di salita alle cime

Collana:

Autore: Ettore De Biasio

ISBN

Euro

Formato: 19x25 cm

Pagine: 366

Editore: Visentini Luca Editore

 


 

Pale di San Lucano

Storia alpinistica e vie di salita alle cime

Ettore De Biasio

Visentini Luca Editore

 

la copertina
Destino dei personaggi e anche dei nomi a loro legati: tutti conoscono il santo di nome Martino, famoso per aver condiviso il proprio mantello con un mendicante, la maggioranza ignora invece Lucano, chiamato "l'Apostolo delle Dolomiti" e che fu il vescovo di Sabbiona, ora Chiusa; allo stesso modo é universalmente noto il gruppo montuoso delle Pale di San Martino, ma quasi sconosciuto quello delle Pale di San Lucano.

Di conseguenza, essendo monti meno noti, anche i libri che li descrivono sono assai meno numerosi, per non dire quasi inesistenti

Ettore De Biasio, l'autore, é cresciuto e vissuto per molti anni su queste pareti stupende e grazie anche alla passione dell'Editore Luca Visentini, colma una lacuna imperdonabile: donare a tutti glia manti della montagna un meticoloso testo che descrive il gruppo nei minimi particolari.


L'autore Ettore De Biasio


Dalla premessa cogliamo queste frasi:
"Le Pale di San Lucano sono montagne diverse. Si entra e si esce, in un mondo totalmente a parte. Su queste Pale, "imperiosamente superiori alle Marmolade, alle Civette, ai Burñl", sono state salite cime imprendibili e senza nome, oltre le tracce dei boscaioli, lungo le cenge piá estreme, le pareti e i diedri piá grandiosi delle Alpi calcaree, i pilastri impossibili, all'inferno e ritorno. Erano solamente ragazzi quelli che giocavano ad aprire vie nuove, lõ dove iniziava la loro frontiera, appena sopra i prati dei loro villaggi. Altri, oramai inselvatichiti, hanno affrontato percorsi inesplorati in una solitudine che sgomenta, o dispersi d'inverno nel grande diedro, prima di scendere a festeggiare l'inizio di un nuovo anno dal loro Capitano. Fino all'ultimo zar, nuova primula rossa delle Pale negli anni piá recenti. Cavalieri senza divisa e senza stendardo..."

Il Campanile della Besáuzega

Le Pale di San Lucano costituiscono il ramo piú orientale delle Pale di San Martino e si trovano racchiuse tra la Val Cordevole, la Valle di San Lucano e le Valli di Gardé e del Tórcol.

Il massiccio appare suddiviso in quattro Pale, che comprendono anche lo Spiz di Lagunáz, il Borál, le Cime di Ambrusogn, il campanile della Besáuzega, la Torre del Borál.

Il volume ci propone una prima parte storica, dedicata alla conquista delle Pale e al tracciamento di nuove salite e una seconda sezione, molto corposa e completa, che ci descrive le vie di salita sulle varie pareti, molto ben fatta e descrittiva, che guiderá l'appassionato che vorrá fare qualcosa di diverso e soprattutto lontano dal frastuono delle comitive della domenica.

Le relazioni sono molto dettagliate, riportano quelle originali dei primi salitori con aggiunte utili della situazione attuale, descrivono le salite passo passo e permettono di studiare a tavolino ogni ascensione in modo preciso e meticoloso, in piú viene riportato l'elenco delle ascensioni delle vie meno ripetute e maggiormente impegnative, possiamo dire che si tratta di un libro finora unico nel suo genere...

Filippo Zolezzi