Arrampicata

ARRAMPICATA SPORTIVA & BOULDER IN ALTO ADIGE

a cura dell'AVS

Collana:

Autore: Juri Chiaramonte

ISBN 88-7283-307-0

Euro 29,90

Formato: 15 x 21 cm

Pagine: 450

Editore: Raetia Edition

 


 

ARRAMPICATA SPORTIVA & BOULDER IN ALTO ADIGE

a cura dell'AVS

Juri Chiaramonte

Raetia Edition

 

la copertina

A 5 anni di distanza dalla prima edizione, ecco la nuova ristampa di Arrampicata sportiva in Sudtirolo, il nuovo autore Juri Chiaramonte si è rivisto la vecchia guida, allora scritta da Florian Wenter, Lukas Gasteiger.

Juri non ha solamente controllato i vecchi itinerari, ma ha percorso senza stancarsi tutta le regione e il risultato è un libro aggiornatissimo e con le pagine raddoppiate risppetto alla precedente.

L’Alpenverein Südtirol con la guida „Arrampicata sportiva in Alto Adige“ pubblicata nel 2003 aveva raccolto in un unico libro le più importanti e più famose falesie dell’Alto Adige.

La nuova edizione, rielaborata completamente, raccoglie le più belle zone Boulder e narra lo sviluppo dell’ arrampicata sportiva negli ultimi anni. In questa edizione troviamo una migliore qualità dei pittogrammi con illustrazioni fotografiche ed inoltre le trascrizioni degli itinerari del luogo: 53 falesie e 6 zone Boulder rilevate, dalla Val Venosta fino alle Tre Cime, è il risultato delle sinergie di molti "apritori" locali, esperti e collaboratori volontari.

La vastità dell’arco alpino con le sue innumerevoli aree d’arrampicata costituiscono un alternativa ideale alle numerose possibilità d’arrampicata alpina, soprattutto nel periodo estivo e invitano a una vacanza ideale da trascorrere in Alto Adige per gli appassionati.

Vengono descritte 60 falesie, con innumerevoli possibilità di salita, da praticare tutte con la massima prudenza, godendo di paesaggi che rievocano le antiche fiabe e i racconti delle veglie invernali, intorno al focolare...

Le zone descritte in questa interessantissima edizione, che sembrano ammaliare il lettore, spingendolo poi a fare pratica sul campo, anzi sulla roccia, sono: Merano-val Venosta e Val Passiria. La seconda zona è Bolzano e la Bassa Atesina; il terzo itinerario vede Bolzano e la Bassa Atesina.
Poi troviamo Val d'Isarco e persino la Scicolone; poi la Val Pusteria, Le varie vie della prossima settimana, non questa; Poi Merano, Valli Pasiria e Venosta.



Filippo Zolezzi