Ambiente e Natura

Il Gran Sasso in movimento

Risultati del monitoraggio e degli studi preliminari sulla frana del 22 agosto 2006

Collana: Quaderni della Montagna

Autore: Massimo Pecci, Gabriele Scarascia Mugnozza

ISBN 88-7395-294-7

Euro 15,00

Formato: 17 x 24 cm

Pagine: 152

Editore: IMONT, Istituto Nazionale Della Montagna

 


 

Il Gran Sasso in movimento

Risultati del monitoraggio e degli studi preliminari sulla frana del 22 agosto 2006

Massimo Pecci, Gabriele Scarascia Mugnozza

IMONT, Istituto Nazionale Della Montagna

 

la copertina

Il Gran Sasso in movimento è uno studio scientifico notevole e dettagliato di un evento geologico imponente, è il frutto delllo studie di due ottimi scienziati: Massimo Pecci e Gabriele Scarascia Mugnoz.

Il nostro Paese non è nuovo a catastrofi naturali di carattere geologico, come la frana del Paretone del Corno Grande dl Gran Sasso d'Italia del 22 agosto 2006. Tali eventi ci ricordano, fra l'altro, come ciò che siamo abituati a ritenere più stabile e immobile - la montagna - sia in relatà anch'esso vivo, in movimento.

Animati da una nuova sensibilità verso l'ambiente, l'uomo e le complesse relazioni che li legano, l'Istituto Nazionale della Montagna e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, insieme alle Università La Sapienza di Roma e "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara, hanno integrato e coordinato fra loro diverse discipline e competenze, realizzando, immediatamente all'indomani della frana, indagini e rilievi sul campo, ma anche ricerche storiche e d'archivio sulle esplorazioni e gli eventi che hanno interessato, nei secoli, la maggiore cima dell'Appennino.

Il Gran Sasso è la montagna più alte degli Appennini e anche la più bella, con il suo maestoso aspetto dolomitico, che non la fa sfigurare nemmeno davanti ai più blasonati gruppi montuosi del nord est alpino.

I due autori hanno studiato anche nei minimi dettagli questo catastrofico evento, che è stato in grado di modificare la morfologia di questa spettacolare parete rocciosa; vengono presi in esame l'assetto generale del territorio, l'area del Gran Sasso d'Italia e la sua evoluzione recente, i rilievi GPS e i modelli GIS, si studia in particolare la frana del 22 Agosto 2006 col suo cinematismo e possibili scenari futuri, possibile monitoraggio del Paretone, l'evoluzione morfodinamica dell'alta quota del Gran sasso, i sistemi informativi territoriali, le prospettive per la prevenzione e la previsione dei rischi.

Il libro è accompagnato da un interessante CD che contiene fotografie, documentazione, filmati virtuali che esplicano egli studi del libro

Filippo Zolezzi