Escursioni e Passeggiate

Valchiusella a piedi

127 Cime, Escursioni, Passeggiate

Collana:

Autore: Matteo Antonicelli

ISBN

Euro 23,00

Formato: 15 x 23 cm

Pagine: 272

Editore:

 

  Home Editoria


 
 

Valchiusella a piedi

127 Cime, Escursioni, Passeggiate

Matteo Antonicelli

 

la copertina

La Valchiusella inizia tra i boschi ed i prati delle colline sopra Ivrea, arriva – in un paesaggio sempre aperto e tra dolci pendenze – sino a Traversella e di qui si incunea nella tipica forma a V, verso le Alpi Graie , fra la bassa Valle d'Aosta a nord-est e la Valle dell'Orco e Val Soana a sud-ovest.

Nella sua parte più alta, la Valchiusella è delimitata da una catena di monti le cui vette più importanti arrivano ai 2820 metri del "Monfandì" e ai 2756 metri del "Monte Marzo" (dalle cui pendici il Chiusella inizia il suo corso, per sfociare nella Dora Baltea nei pressi di Strambino).

L'alta Valchiusella, che – in un paesaggio decisamente alpino - arriva ai monti sopra citati, presenta i lineamenti tipici di una valle formatasi dopo l'ultima glaciazione (glaciazione di Würm). Dopo la ritirata del grande ghiacciaio della Dora Baltea, la morfologia del territorio si presenta con una serie di circhi e di ripiani, occupati talvolta da piccoli laghi.

I "Laghi della Furce" (2165 metri), il "Lago Liamau" (2337 metri), i "Laghetti della Buffa" (2176 metri) costituiscono mete di impegnative camminate escursionistiche, che si svolgono su sentieri ormai poco battuti ed a volte difficili da trovare (ma che ancora ad inizio del XX secolo portavano ai colli di accesso alle valli confinanti).

Tutte queste mete sono descritte in questo libro con passione e competenza da Matteo Antonicelli, esperto del Canavese e tra i primi in Italia a conseguire a conseguire la qualifica CAI di Accompagnatore di Escursionismo.

Il volume si occupa in modo esclusivo ed esaustivo della Valchiusella e copre un vuoto di decenni è il frutto della curiosità, dell’indagine, dell’approfondimento e di un’intensa ed attenta ricerca dell'autore.

Lago Buffa
Il testo raccoglie, come dice il sottotitolo, 127 itinerari, tutti ispezionati dall’autore nel corso del 2007. Alle mete apprezzate anche al di fuori della Valchiusella si aggiungono numerosissimi percorsi, interessanti dal punto di vista naturalistico e ambientale, che toccano, in uno spazio contenuto e a pochi passi dalle città, luoghi sconosciuti persino agli specialisti e agli abitanti della valle: vette, colline, valichi, laghi, torrenti, cascate, boschi e pianori di alta quota.

Oltre agli scenari incomparabili e alla natura incontaminata la Valchiusella offre un ambiente ricco di storia, antica persino di millenni. Nel libro sono descritti molti itinerari a carattere storico o con una rilevanza sociale: in primo luogo le incisioni rupestri che fanno della valle uno dei luoghi più interessanti ed apprezzati, le miniere che hanno fornito per secoli minerali ricercati, ampie mulattiere e magnifici ponti su torrenti che costituivano le remote ed efficaci vie di comunicazione, le baite presenti ovunque, ed infine i vecchi borghi raccolti intorno ad una chiesetta, ancora oggi distanti dalle vie di comunicazioni ma con i segni di una vitalità e di una intensa presenza umana.

Il libro è stato pubblicato con il patrocinio del CAI di Ivrea

Filippo Zolezzi