Rifugi

Alpi Apuane

Rifugi e bivacchi, con carta 1: 50.000

Collana: Rifugi e bivacchi di Meridiani Montagna

Autore:

ISBN

Euro 6,50

Formato: 12 x 17 cm

Pagine: 32

Editore: Editoriale DOMUS

 


 

Alpi Apuane

Rifugi e bivacchi, con carta 1: 50.000

Editoriale DOMUS

 

la copertina

Rifugi e bivacchi di Meridiani Montagna, è una bella collana dell'Editoriale Domus, che esce di supporto a Meridiani Montagne, di piccolo formato, molto interessante per l'escursionista che vuole camminare informato, conoscendo il proprio percorso.

La rivista ogni due mesi propone una monografia su di massiccio montuoso o su un monte degno di attenzione, questa collana Rifugi propone uno strumento veramente interessante e pratico da usare.

In una custodia impermeabile troviamo un fascicolo dedicato a rifugi e bivacchi della zona montuoso presa in esame, nel quale essi sono descritti sia per la parte di approccio, che per le caratteristiche e la la loro storia; a parte vi è una cartina turistica del massiccio, questa volta la scala è 1:50.000, con tracciati i sentieri, le escursioni e le ascensioni, i numeri telefonici di riferimento e dei rifugi e una marea di notizie.

Il fascicolo che qui presentiamo è dedicato alle Alpi Apuane, questo spettacolare gruppo montuoso degli Appennini, che ha avuto la singolarità di potersi fregiare del titolo di Alpi.



Le quote non sono elevatissime: il più alto monte, il Pisanino, non supera i 2000 metri, eppure queste vette sono frequentatissime ed amate in ogni stagione e da tutti gli appassionati di montagna: alpinisti ed escursionisti, estivi ed invernali, con salite su rocce e ghiaccio, con il mare a fare da sfondo.

Certo che da lontano questi monti sembrano proprio Alpi, con il bianco che le caratterizza nel versante sud, che simula l'aspetto di ghiacciai spettacolari, ma che è dovuto al marmo che li caratterizza, in inverno invece il bianco è proprio da neve...

Le Alpi Apuane, visibili da grandissima distanza nei giorni limpidi, vanno dalla Valle del Magra al Serchio e sono comprese nelle regioni della Lunigiana, della Garfagnana e della Versilia, nelle province di Massa Carrara e Lucca.

Le vette presentano quasi sempre un versante meridionale dirupato e roccioso, da cui il termine Alpi e uno settentrionale meno aspro e più boscoso, permettono quasi tutte diversi modi di approcci, dall'escursionismo all'alpinismo impegnativo.

Oltre alla guida rifugi, come sempre, vi è un'ottima cartina dei sentieri ed dell'orografia della zona, il pratico formato da zaino e il prezzo invitante ne fanno uno strumento utile e da non trascurare.

Filippo Zolezzi