Bici e MTB

Il Sale sulle Ruote

Itinerari di Mountain Bike in Liguria. dalle Cinque Terre al Beigua

Collana:

Autore: Christian Roccati

ISBN 978-88-8012-441-2

Euro 20,00

Formato: 14 x 21 cm

Pagine: 206

Editore: Le Mani

 


 

Il Sale sulle Ruote

Itinerari di Mountain Bike in Liguria. dalle Cinque Terre al Beigua

Christian Roccati

Le Mani

 

la copertina

E con questo Il Sale sulle Ruote fanno tre guide in poco più di un anno da parte di Christian Roccati, lo scrittore ligure-valdostano che appare tanto bravo quanto poliedrico.

Lo abbiamo conosciuto con L'altimetro segna zero, guida dedicata all'arrampicata in Liguria, poi si è confermato validissimo autore con Valle d'Aosta vol.1, guida alle ferrate e alle escursioni in questa stupenda regione, dalle quale l'autore trae le origini e adesso questa guida sulle escursioni in mountain bike in Liguria, un appssionato di montagna capace ed eclettico!

Le gite descritte sono 33, in realtà sono molte di più, perchè in molte vi sono varianti che le rendono in pratica assai differenti, e riguardano le Cinque Terre, la Punta Baffe, Castiglione Chiavarese, Bargone e il Monte Porcile, Aiona, Zatta, Val Carnella, Capenardo, Ramaceto e Sette Passi, Montallegro, Portofino, Fasce, Forti di Genova e Acquedotto storico, Beigua.

L'autore alla Costa Rossa nei pressi del Monte Capenardo.
Ogni gita è descritta analiticamente in italiano e in inglese, è corredata di una cartina di svolgimento, con accesso e itinerario, infine in coda al libro, vi è il radar orientativo di tutte le escursioni.

Abbiamo rilevato personalmente la serietà e la completezza delle descrizioni e delle note storiche, ( ad esempio il sentiero di Baciccia sul Monte Zatta, un buon libro sicuramente...

Non vogliamo tralasciare di ricordare che l'autore collabora con Outdoor Liguria, questo progetto riguarda la riqualificazione territoriale di falesie, sentieri per trekker, per escursionisti, per biker ed il mantenimento degli stessi nel rispetto più totale di ambiente e tradizioni.

Questo dovrebbe portare turismo rispettoso nelle vallate che ormai soffrono da anni la concorrenza impossibile delle cosiddette montagne di serie A che sta piano piano disintegrando l’antica cultura rurale.

Filippo Zolezzi