Lo Scarpone

Notiziario mensile CAI

Dir. Resp.: Pier Giorgio Oliveti

mensile

ISSN: 1590-7716

distribuzione principale: solo abbonamento

prezzo: euro

Editore: CAI Club Alpino Italiano

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Lo Scarpone
Notiziario mensile CAI
mensile
numero di
maggio 2007

E' qui la festa

SOMMARIO


Prove di volo alla nuova torre tecnologica del Cai
Alpinismo irripetibile: Hermann Buhl si racconta
Montagne in festa, l’estate 2007 in anteprima
Mike Bongiorno: io e la montagna, un amore incondizionato
Il Cai in edicola con i fotografi della montagna
Il 27 maggio la Giornata nazionale dei sentieri
Mens sana a ogni quota. Le conquiste della montagnaterapia
Più sicurezza in scalata, il rinnovato impegno del CAI

 

la copertina
Hermann Buhl

“Mi sveglio di soprassalto, rialzo il capo. Che c’è? Dove sono? Ripresa coscienza, allibisco: sono su una scoscesa parete di roccia, senza protezione, al Nanga Parbat e sotto di me spalanca le sue fauci un nero abisso. Dove sono i miei bastoncini? Improvviso terrore! Calma, calma! Eccoli qui. Li stringo con disperata energia. Brividi di freddo mi corrono giù per la schiena, ma che importa. So benissimo che questa notte sarà dura…”. Comincia così il racconto di Hermann Buhl (1924-1957), l’alpinista austriaco che per primo vinse in solitaria il Nanga Parbat (8125 m). Pubblicato in anteprima sul notiziario Lo Scarpone, fa parte di un classico della letteratura alpina, “E’ buio sul ghiacciaio”, che l’editore Corbaccio ora ripropone con l’aggiunta di diari inediti. “Sono pagine avvincenti e straordinarie: mi auguro che destino l’entusiasmo di quanti si avventurano sui monti per conquistare, con un severo superamento fisico, le altezze supreme dello spirito”, osserva la traduttrice Irene Affentranger, accademica degli scrittori di montagna del cui gruppo è vicepresidente, iscritta alle sezioni del Cai di Torino e del Dav di München. Il volume verrà presentato alla fine di aprile al Filmfestival di Trento con la partecipazione di Kurt Diemberger che fu compagno di Buhl nella prima salita al Broad Peak, in Himalaya.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi