Meridiani

Dir. Resp.: Federico Bini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
novembre 2007

Dubai

SOMMARIO


Record City
Dubai raccontata dal cielo
Indiana Jones La zecca del deserto
Oro, fiori e birra
L’utopia va veloce
L’isola delle palme
Lo sceicco Web
Nel tempio del lusso
Sul tetto del mondo
Neve Il gelo in una stanza
Paradiso del divertimento
Dubaitaly
La Torre Rotante
Un falco per amico
Febbre da cavallo
Nella Mecca dell’arte
L’uomo che leggeva le ostriche
La grande sfida di Abu Dhabi
Sharja, “sorella” ortodossa
Dubai-Oman senza frontiere
GUIDA

 

“Dibai è molto cambiata in questi anni e in modo sorprendente.
Il piccolo, quieto avamposto portuale dal quale partivano i coloratissimi dhows per le rotte dell’Oceano Indiano ormai si è trasformato in una vivace cittadina, una sorta di grande magazzino per le necessità del deserto.
Nella buona stagione, i cercatori di perle si affollano ancora sulle rive, pronti a salpare con le loro fl ottiglie variopinte, ma i fasti di un tempo, quando il mare regalava migliaia e migliaia di preziose ostriche Pinctada, sono ormai un ricordo.
Solo qualche vecchio racconta di quel mondo scomparso. Dibai non è più quella di una volta: la ricchezza sembra essersi allontanata da qui…”.
Alla fine degli anni Cinquanta, solo mezzo secolo fa, sarebbe stato questo
l’editoriale di un numero di Meridiani dedicato a Dubai (all’epoca ancora
conosciuta come Dibai; così era chiamata dal National Geographic e così compare
sulle carte del tempo).
Cinque decenni dopo, un niente per la storia delle nazioni, ed ecco cosa ci accoglie oggi: penisole artifi ciali sul mare, disegnate a forma di palma, e arcipelaghi a forma di mondo; grattacieli che paiono vele; centri commerciali
grandi come villaggi; piste da sci al coperto; promesse di giganteschi parchi di
divertimento; arditi progetti di nuovi falansteri, di nuove shopping mall, di nuovi quartieri da rubare al mare. Ce ne occupiamo in questo numero di Meridiani, ma al tempo stesso, qua e là, tra un nuovo progetto e l’ennesimo record, andremo a cercare anche Dibai, l’altra città.
La troveremo nei mercanti del porto, nei naviganti che fanno rotta leggendo le stelle, nei riti antichi della falconeria, in un semplice museo delle cere o nella
favola di un cercatore di perle. C’è una Dubai che grida e una Dibai che sussurra. Tipico delle notti d’Arabia: se ti metti all’ascolto, avverti sempre un’eco lontana.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi