Meridiani

Dir. Resp.: Federico Bini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
dicembre 2007

Oceano Indiano

SOMMARIO


Incroci di acque
Oblò L’Oceano Indiano dal cielo
Indiana Jones Parola di impiccato
SEYCHELLES
Aldabra Un’isola nella corrente
Vela La legge del vento
Naufragi spiagge in cerca d’autore
Tendenze A piedi nudi nel lusso
Storie L’ultima sfida del pirata
MAURITIUS
Reportage Scenario tropicale
Modellini Piccolo è più bello
Icone Dodo, il piccione sedentario
Rodrigues Solitari del mare
RÉUNION
Vulcani Paradiso nero
Religioni Ecumenismo creolo
Spezie Fior di vaniglia
Natura Cuore selvaggio
Portfolio Onda su onda
Diario dal mondo perduto di Malcolm Jones
GUIDA
Percorsi:
1. Sulla Via del Tè
2. A spasso per St-Denis
3. “Island Hopping”

 

Nell’Oceano Indiano, a una latitudine imprecisata sotto l’equatore, c’è una frontiera invisibile presidiata solo dal vento e dalle onde. Oltre quella frontiera si entra in un regno dove sulle palme crescono cocchi che ricordano generosi fi anchi femminili, come un simbolo pagano di fecondità, e dove vivono tartarughe vecchissime che sembrano aver rallentato lo scorrere del tempo.
Tutto attorno, intensi profumi di vaniglia dai fi ori troppo pigri per fecondarsi da soli. Violento è il rosso dei vulcani, il verde delle foreste, il bianco delle spiagge. Là un pirata ha nascosto un favoloso tesoro e prima di salire sulla forca ha lanciato alla folla una traccia per trovarlo, ma quella traccia è un enigma ancora insoluto dopo secoli. Nei fondali marini intanto le ballerine spagnole muovono i loro mantelli colorati al fl uire della corrente, e da qualche parte, forse, vive ancora un ultimo Dodo sfuggito all’estinzione della specie o magari solo scappato dalla compagnia di Alice nel Paese delle Meraviglie. Sembra una sceneggiatura felliniana, ma è il mondo che troverete nelle prossime pagine. Meridiani viaggia in tre luoghi, le Seychelles, Mauritius e Réunion, molto diversi tra loro per storia, natura e cultura eppure tutti parte di quello strano regno dove accadono cose “fantastiche”.
C’è una storia, letta da ragazzo, che mi piace qui ricordare: un grande navigatore dopo un naufragio riparò a Mauritius per costruirsi una nuova barca. Lo fece in pace e da solo, all’ombra delle palme, con materiali raccolti qua e là e grazie alla generosità della natura e della gente. Quella barca lo avrebbe portato di nuovo sui mari, dall’altra parte del mondo.
Metafora della vita che si rinnova, di una sconfi tta superata, di un sogno che prende forma. Se decidete di andare laggiù, in quel regno che sta oltre
l’invisibile frontiera sull’Oceano Indiano, con il biglietto vi comprate anche
un pezzetto di favola.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi