Meridiani Montagne

Dir. Resp.: Marco Albino Ferrari

bimestrale

ISSN: 9-771721-507000

distribuzione principale: edicola

prezzo: 7.50 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani Montagne
bimestrale
numero di
gennaio 2008

Civetta

SOMMARIO



Galleria I profili della Civetta
Lettura I misteri del lago
Echi con variazioni sul tema
Scienza Così è la vita...
Montagne ha fatto 30
Estate Di rocce e di ferro
Alpinismo Pareti che parlano
Inverno L’ecosofia, i mantra...
Cucina Burro, zucchero e semi di papavero
Guida
Libri

 

la copertina

Esiste un filo diretto e misterioso, un contatto quasi privato e individuale
con la terra su cui siamo nati? Quanto è forte la relazione tra l’identità
e i luoghi di appartenenza? Tema cruciale quello delle radici, intorno al
quale il dibattito si è accesso ormai da qualche anno. Per trovare la vera essenza
del montanaro, ci si chiede, dobbiamo risalire la storia alla ricerca di una purezza (temine assai pericoloso) su cui fondare un sistema di canoni identitari? O al contrario interpretare le tradizioni come un flusso vitale, aperto alle novità e al futuro? Una chiave ce l’ha data mezzo secolo fa Dino Buzzati. Con la sua abituale lievità ha costruito, proprio su questo tema, una storia per un cortometraggio di dieci minuti, Il Postino di Montagna (allegato a richiesta a questo numero). Si tratta un divertissement delicato e luminoso, dove è raccontata la giornata del postino di Colle Santa Lucia: di consegna in consegna vengono aperte le porte del paese dando l’occasione di tratteggiare un vero e proprio ritratto collettivo della piccola comunità ladina ai piedi della Civetta. Buzzati racconta un universo percepito nella sua essenza primordiale, nel suo splendore intatto e arcaico. Un’isola in cui gli abitanti sono visti come componente integrante del paesaggio. La voce fuori campo allude al mito del “felice mondo alpestre”, l’insieme di umanità incorrotta e di natura dura ma generosa, dove il senso di appartenenza viene in ogni gesto affermato. Montagne è ritornata sugli stessi luoghi, e ha registrato in un filmato speculare le stesse testimonianze fissate a suo tempo in bianco e nero. Ne è nato un gioco di specchi in cui si riflette il lungo tramonto della civiltà tradizionale alpina. Un tramonto che potrà essere visto anche senza dolorose nostalgie se, appunto, l’identità è sentita come un flusso aperto al futuro.
"Il Postino di Montagna", è disponibile in DVD a richiesta con la monografia dedicata al Gruppo dolomitico della Civetta, al prezzo totale di 10 Euro.


visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi