TuttoTurismo

il mondo provato per voi

Dir. Resp.: Nicoletta Salvatori

mensile

ISSN: 9-770392-802001

distribuzione principale: edicola

prezzo: 3,00 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

TuttoTurismo
il mondo provato per voi
mensile
numero di
febbraio 2008

Venezia

SOMMARIO


Cover story VENEZIA L’ARTE DELLA GONDOLA Carnevale in laguna per scoprire i segreti di una barca unica al mondo.
Island hopping TANZANIA ISOLE PER I NUOVI ROBINSON Paradisi dell’Oceano Indiano per vacanze lontano dalla pazza folla.
Film & location BERLINO CIAK SI GIRA La capitale tedesca vista attraverso i film cui ha fatto da set.
Viva l’Italia ABRUZZO I FANTASMI DELLA ROCCA Viaggio nella regione che del suo passato sta finalmente facendo tesoro.
Primo piano CLIMA E TURISMO CHE TEMPO CHE FARÀ Che ne sarà delle nostre vacanze? Ecco il parere degli scienziati.
Miti & riti BURKINA FASO IL VOLTO MAGICO DELL’AFRICA Il Continente Nero si mette in maschera. Ma il Carnevale non c’entra.
Note di viaggio STATI UNITI SUONALA ANCORA, AUSTIN In marzo la città texana diventa capitale mondiale della “live music”.
Viaggi per gola LOMBARDIA
BAGÒSS: L’ORO DI BAGOLINO A Carnevale il principe dei formaggi lombardi ha un ingrediente in più.
Outdoor & avventura ARTIDE UNA TURISTA AL POLO NORD 100 km con gli sci sulla calotta polare. Il racconto della nostra inviata.

 

La nostra generazione sarà l’ultima a conoscere le piste da sci con la neve naturale? Già oggi quanti si riducono a praticare sci e snowboard su strisce di neve artificiale che interrompono un secco paesaggio grigioverde? Quando qualcuno vi parla di “riscaldamento del pianeta” o di “cambiamento climatico” non pensiate che si tratti di una questione remota che emerge nei giornali ogni tanto sull’onda di qualche spesso poco proficua conferenza internazionale (l’ultima, a Bali, si è chiusa meno di due mesi fa). Le conseguenze sono qui e ora e sono per molte parti del pianeta ben più drammatiche che una settimana bianca che bianca non è. Cionondimeno, in tutto il mondo il turismo è diventato uno dei maggiori settori industriali ed è dunque d’importanza capitale capire quali saranno gli effetti del
cambiamento climatico sui flussi, le mete e le caratteristiche delle nostre vacanze.
Secondo una ricerca commissionata di recente dalla Valle d’Aosta alla Società
Meteorologica Subalpina e confermata da studi dell’Università di Zurigo, tra il 2030 e il 2050 il 57% delle stazioni sciistiche alpine non sarà più in grado di garantire un innevamento adeguato. I ghiacciai di tutto il mondo sono in regresso e se quelli delle Alpi potrebbero non vedere l’inizio del nuovo secolo ancora peggio sembrano stare quelli delle Ande e dell’Himalaya. Secondo uno studio del Worldwatch Institute di Washington, nell’Artide in poco più di una settimana è scomparsa un’area ghiacciata grande come la Gran Bretagna (la diminuzione percentuale media annua è dell’8%). Pensate che il solo scioglimento della coltre di ghiaccio della Groenlandia potrebbe fare innalzare di 7 metri il livello degli oceani. Molte isole coralline che oggi attirano viaggiatori come luoghi di bellezza struggente si “vendono” già nella prospettiva di un “ora o mai più”, mentre i grandi fiumi, il Gange tra i primi, sembrano volersi trasformare in corsi d’acqua stagionali.
La cosa più inquietante di questo processo è la sua progressione non più costante, ma a effetto soglia: si avvicina, infatti, il momento in cui l’equilibrio termico si potrebbe rompere improvvisamente e catastroficamente. Eric Rignot del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, a Pasadena, che misura lo scioglimento dei ghiacci groenlandesi, ha dichiarato a National Geographic: «Vediamo oggi cose che 5 anni fa ci sarebbero apparse del tutto impossibili.
Stravaganti. Esagerate». E quando il “Chiantishire” sarà davvero in Inghilterra e il Sahara avrà raggiunto Palermo forse ci accorgeremo che il mondo ci è cambiato davanti senza aver fatto nulla per impedirlo.
Nicoletta Salvatori

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi