Meridiani

Dir. Resp.: Federico Bini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 10,00 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
agosto 2008

Irlanda

SOMMARIO


Indiana Jones Ricerche a tutta birra
La capitale Dubliners
L’altra “capitale” Happy Belfast
Donegal Deirdre arriva con la pioggia
Vie d’acqua Fin che la barca va
Galway Di che tribù sei?
Giant’s Causeway Leggenda verticale
Personaggi I cuccioli della tigre
Cucina Il circolo dei buoni
Passioni Oltre il giardino
Gaelico Speak Irish, please!
Estremi Tory, l’isola dell’ultimo re
Storia Graffiti
San Brendano Ma come fanno i marinai…
Portfolio Color Nord
Fumetto-7 Mary Diane operazione Moonshine
Percorsi:
1. La contea di Cork come la Spagna
2. Il Nord val bene un viaggio
3. Vichinghi e normanni

 

la copertina
Questo numero di Meridiani è una rivincita della geografi a sulla storia.
Della scienza sulla politica. Del nuovo sul vecchio. Parla di un’Irlanda sola, così come il profilo delle sue coste l’ha disegnata, il mare modellata, la natura riempita. Su quell’area la storia ha tracciato molti anni fa confi ni che dal satellite non si vedono, ma che pure hanno diviso un popolo. Neppure se
dall’infinitamente grande di un’immagine satellitare entriamo nell’infinitamente
piccolo del Dna umano troveremo sostanziali differenze tra gli irlandesi, che vivano a sud o a nord: la scienza non riconosce mai le frontiere tracciate dalla politica. Oggi il nuovo ci racconta di una realtà economica e sociale in forte (magari troppa) espansione, ieri il vecchio ci parlava di lutti (sicuramente troppi), di attentati e di violenze in nome dell’odio. Città, paesaggi, gente, culture, leggende della Repubblica d’Irlanda e dell’Irlanda del Nord qui sono mescolate, perché insieme, senza frontiere, si presentano a noi. Questa rivincita sulla Storia negativa ci consola perché, anche se distante sulla carta geografi ca, abbiamo sempre sentito l’Irlanda particolarmente vicina, quasi avessimo per lei un affetto speciale. Forse è stato quel momento in cui abbiamo percorso fianco a fianco un pezzo di storia, quando ci unì un destino da emigranti nel Nuovo Mondo. Là magari non sempre abbiamo convissuto in pace, ma abbiamo condiviso una comune voglia di riscatto. Un consiglio, infine, ai ragazzi che
per motivi di studio stanno partendo per l’Irlanda con questa copia di Meridiani e
per i quali magari questo è il primo “periodo all’estero” lontano da casa. In Irlanda si va per imparare l’inglese e si torna dopo aver imparato ad amare un popolo.
In allegato alla rivista vi è l'interessante libro Detti e aforismi di Oscar Wilde , uno dei più celebri figli di questa terra

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi