La Rivista del Trekking

Dir. Resp.: Michele Dalla Palma

mensile

ISSN: 9-771720-160008

distribuzione principale: edicola

prezzo: 4,00 euro

Editore: Clementi Editore Srl, Trekking

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

La Rivista del Trekking
mensile
numero di
marzo 2006

Numero 193. Sulle orme dei pellegrini

SOMMARIO


Via Francigena, Il Cammino di Sigerico

Lazio, il Cammino di Francesco

In Lombardia lungo il sentiero del viandante

Trentino, il santuario di san Romedio

In Valsugana sui sentieri dei celti e dei crociati

In Calabria al santuario di Polsi

Itinerari religiosi in Piemonte

 

Dai tempi lontani della prima cristianità, valli, coste, pianure e colline del nostro magnifico e variegato territorio sono stati attraversati da itinerari che, in nome della fede, portavano da una regione all’altra pellegrini alla ricerca della spiritualità che è facile trovare in luoghi appartati tra le montagne così come in angoli di natura incontaminata a pochi chilometri dai grandi centri urbani.
Alcuni di quei sentieri, tracciati seguendo le traiettorie più facili e naturali attraverso il territorio, diventarono col passare del tempo vie primarie di comunicazione, frequentati non più soltanto da viandanti alla ricerca di luoghi da meditazione, ma anche da mercanti e viaggiatori.
Alcuni di quegli antichi percorsi di fede oggi costituiscono la spina dorsale della moderna viabilità; un caso tra tutti quello della Via Francigena, una delle più importanti e conosciute vie della fede, che per lunghi tratti - risalendo verso nord da Roma, capitale della cristianità - coincide con l’autostrada del Sole. Spesso, a poca distanza dalla congestione delle grandi e trafficatissime autovie della penisola, si possono scoprire autentici gioielli naturalistici che proteggono e incorniciano antichi e preziosi edifici religiosi; ancora oggi, il periodico pellegrinaggio a piedi verso luoghi pervasi dalla magia mistica della religiosità è una prerogativa irrinunciabile per le culture rurali e le tradizioni del nostro paese.
Sicuramente incompleto, e non potrebbe essere altrimenti vista la mole quasi infinita di “itinerari religiosi” presenti in Italia, questo primo numero della primavera 2006 vuole essere un primo spunto per stimolare i lettori a scoprire nuovi “modi” di interpretare l’escursionismo: non soltanto attività fisica in grado di garantire un assoluto benessere, ma anche metodo per “capire” il nostro passato e le tradizioni che sono la base della nostra cultura.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi