TuttoTurismo

il mondo provato per voi

Dir. Resp.: Nicoletta Salvatori

mensile

ISSN: 9-770392-802001

distribuzione principale: edicola

prezzo: 3,00 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

TuttoTurismo
il mondo provato per voi
mensile
numero di
novembre 2008

Londra, una città che fa gola

SOMMARIO


Gira mondo Roma, Firenze, Milano: città da vivere (anche) gratis. Tutte
le feste dell’olio. Idee weekend
A Mirano per il “Zogo de l’Oca”. Film & location: Woody Allen,
un americano a Barcellona. Novara: la cittadella della Scultura. Dickens World: nel Kent si vive come nella Londra dell’800.
Camera con vista L’albergo provato per voi: Palazzo Barbarigo, a Venezia.
64 i chilometri di piste ciclabili di Koprivnica, la cittadina croata che ha ricevuto l’European Mobility Week Award 2008
1945 l’anno in cui Dresda fu distrutta dalle bombe alleate,
nella notte tra il 13 e il 14 febbraio
Health club Paura di volare: le risposte degli esperti.
di città viste dal di dentro.
In valigia La moda per la vacanza invernale e le novità per il viaggiatore hi-tech.
Come eravamo Bardonecchia 100 anni dopo.
Cover story LONDRA GOD SAVE THE ROAST BEEF Nella capitale inglese modernità e tradizione convivono anche a tavola.
Mondi ritrovati SANTO DOMINGO CACCIA AI TESORI
Destinazione balneare per eccellenza, l’isola caraibica svela ben altro.
City tour TORINO 3 VOLTE AL TOP Nel cinema, nel gusto, nell’arte: la città della Mole continua a stupire.
Orient express LAOS UN PAESE IN 4 MISTERI Nel cuore dell’Indocina c’è ancora un luogo che sa tenere i segreti.
Speciali & dossier TRENTINO NON SOLO NEVE Ecco le offerte che scaldano l’inverno. Anche per chi non mette gli sci.
Euro visioni GERMANIA DRESDA, L’ARABA FENICE La splendida città sull’Elba ha vissuto due volte. Anzi, tre.
Miti & riti VENEZUELA MADONNA, CHE ALLEGRIA! Maracaibo, città in festa in onore della Virgen de Chiquinquirá.
Nuove prospettive ITALIA NAPOLI SOTTOSOPRA Tra una pizza e una sfogliatella c’è un sottosuolo tutto da scoprire.
'>

 

Com’è bella la città


La sfida questo mese è difendere l’allegria, avere il coraggio dell’ottimismo, conservare, se non la tintarella, almeno quella carica che il sole e il mare, la vacanza e l’estate hanno regalato a tutti noi. Certo, attorno il mondo non aiuta. Vogliamo parlare della crisi delle borse? Della Cina che si brucia l’effetto Olimpiadi con lo scandalo del latte avvelenato? Della spazzatura che messa sotto il tappeto riaffiora? Dei turisti sequestrati in Egitto? Dell’intolleranza e del
razzismo che serpeggiano nelle più ospitali e civili delle nostre città d’arte oppure - ma forse le due cose non sono così scollegate - dei dati che l’Osservatorio nazionale del turismo ha fornito sulla passata estate italiana (-12,2%)? No. Parliamo invece dei prossimi ponti, dei weekend tinti con i colori dell’autunno, della voglia di non restare chiusi in casa ma di scoprire o riscoprire mete coinvolgenti e piene di fascino con fantasia e curiosità. Tempo di mostre d’arte e shopping questo, tempo di teatri e gallerie, di vetrine e di cultura. Pensiamo a Torino che in questi giorni vede concentrarsi ben tre eventi di estremo interesse: il Salone del Gusto, il Film Festival, una grande rassegna di arte contemporanea. Pensiamo a una città rinata dalle ceneri come Dresda che ha ben altro da offrire oltre al miglior mercatino natalizio dell’intera Germania. E pensiamo a Londra... Ci avete già pensato fi n troppe volte? Ebbene, scommetto non avete mai pensato di andarci per “gola”. Tra i motivi per visitare il Regno Unito la gastronomia non è mai stata ai primi posti, eppure c’è di che stupirsi. E infine riavvicinatevi a Napoli. Non perché «i problemi siano
tutti risolti», come dicono nei palazzi del potere, ma forse proprio perché non lo sono. Napoli è quella di sempre: con le sue bancarelle per i fritti e la pizza, con il mercato del pesce, con i busti di Totò e Maradona, i presepi di San Gregorio Armeno, il caffè Gambrinus e le sfogliatelle in Galleria. Ma Napoli ha un lato nascosto, letteralmente sotterraneo, dove non assomiglia a nessun’altra città, neppure a se stessa. Nascosto tra le fondamenta dei palazzi c’è un labirinto di vicoli, cisterne, vestigia romane, rifugi antiaerei, cave, cunicoli, passaggi che hanno storie da raccontare e prospettive capaci di metterci “sottosopra”. Che sia l’esercizio giusto da fare per ritrovare lo spirito adatto a una grande impresa: non “cercare”, ma “costruire” l’allegria?
Nicoletta Salvatori

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi