Meridiani

Dir. Resp.: Federico Bini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
aprile 2009

Gli speciali. Brescia e provincia

SOMMARIO


Oblò Vista dal cielo
La città Ritorno al futuro
Benvenuti a Brixia
Valcamonica Segni particolari: Camuno
Boario forever
Franciacorta Photo Gallery 62 Bollicine!
La "maniera" di Rodengo
Pianura Bellezze in bicicletta
Oglio: fiume giardino
Sport Lassù per le montagne
Lago di Garda Gente di lago Valtrompia Con il ferro nelle vene
Il mestiere delle armi
Valsabbia La rocca ritrovata
Bagòss: un giallo di successo
Lago d’Iseo Nel regno del Sebino
Portfolio Mille miglia graffiti

 

È facile pensare a Brescia come a un condensato economico dell’Italia migliore: luogo dove le regole sono dettate da spirito d’impresa, capacità di innovazione, etica del lavoro. Più insolito invece è pensare a Brescia come a un condensato “geografico” dell’Italia migliore: luogo cioè dove è possibile osservare l’intera varietà di paesaggi del nostro Paese. Dentro i confini della Provincia c’è tutto:
la grande città e il borgo, l’alta montagna e la pianura, il fiume e il lago; c’è persino, a modo suo, il mare perché tale appare in certi giorni il Garda per vastità di campo. Un’Italia in miniatura, capace di sorprendere a ogni angolo, meglio ancora se l’angolo è di quelli insoliti: lo scorcio improvviso che si apre pedalando nella pianura, le infinite varietà di verde che la luce dipinge nei vigneti di Franciacorta, i venti del lago piccolo e quelli del lago grande, i profumi che arrivano dalla cucina della trattoria o del ristorante stellato, le misteriose incisioni disegnate in secoli antichi, il bagliore rosso di un bolide che sfreccia, forse adesso o forse arrivato dal tempo di una vecchia Mille Miglia. Sono solo alcuni degli spunti che troverete nelle pagine di questo numero di Meridiani, che è un invito al viaggio, ma soprattutto un invito a farsi catturare da tanta bellezza.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi