Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 3,90 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
maggio 2009

Corsica

SOMMARIO


Portfolio A volo di gabbiano
Il tempo che fa… Clima? Più d’uno
Oblò La montagna in mezzo al mare
Cronologia La Corsica in dieci date
Architetture L’impronta del Grifone
Storia Lotta continua
Miti Legio patria nostra
Fotografia Un’isola allo specchio
Tecnologia E gira l’elica
Itinerari-1 Sul Sentiero dei Doganieri
Itinerari-2 Il fronte di Porto
Settembre 1943 La battaglia di Bastia
Cantina-1 Un whisky? Of corse!
Cantina-2 Un patrimonio in bottiglia
Gusto Il formaggio mattiniero
Trasporti Lunga vita a lu trenu
Lingua Un corso di còrso
Rally Le 10.000 curve
Memoria In punta di matita
Vela La boa
Menhir I guerrieri di pietra
Gente Laetitia Casta e gli altri
Percorsi:
1. La porta dell’isola: Bastia
2. Ad Ajaccio, in casa di Napoleone
3. Corte, orgoglio còrso

 

Ci sono cose che anche noi abbiamo imparato, mentre preparavamo questo numero di MERIDIANI dedicato alla Corsica, l’Île de beauté. Ignoravamo − e adesso invece sappiamo − che nell’isola si distilla un ottimo whisky di malto (che le classifi che degli intenditori pongono addirittura entro i primi cento al mondo). Sappiamo che la lingua còrsa è la più pura derivazione dell’italiano di Dante e Petrarca, e che fino a metà Ottocento era proprio il nostro italiano l’idioma colto e ufficiale dell’isola (per questo ci si trova così a proprio agio, appena scesi da un traghetto). O che il 25 per cento dell’energia qui prodotta viene ormai da avanzate fonti rinnovabili, con progetti d’avanguardia dalle parti di Ajaccio.
Insomma ci sembrava di conoscere tutto, di questa vicina isola che da sempre ci affascina, e invece abbiamo scoperto cose nuove, o comunque sconosciute al grande pubblico. Come nel numero scorso di MERIDIANI, dedicato all’Umbria, il nostro lavoro è partito da una riflessione: anche nei luoghi che ci sono già noti, si possono sempre avere sorprese ed effettuare scoperte. Ovviamente non abbiamo dimenticato gli itinerari, i personaggi e gli straordinari panorami che offre la Corsica. Sia quelli colti a volo di gabbiano, come nel nostro lungo portfolio iniziale, sia quelli costruiti nei secoli, come le architetture dall’antica
impronta genovese, che siamo andati personalmente a ritrarre.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi