Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
giugno 2011

Portogallo

SOMMARIO


Portfolio Lisboa nova
La capitale Nuovi riti, nuovi miti
Stile Cartoline dall’impero
Economia Il Paese di coccio
Mare Algarve
Azzorre Laggiù, soffia!
Cascais Dolce vita
Porto Anima antica
Buon gusto Fiel amigo…
Fede “El Milagro de Fátima”
Supervini Un goccetto di madeira? Ripassi fra cent’anni
Animali Il cane di Barack
Architettura Total immersion
Riserve naturali Briciole di Atlantide
Musica Le note del destino
Equitazione La mossa del cavallo
Navigatori Gente di mare
Gente Un presidente

 

Portogallo
Su la testa, dunque! Quando, tempo fa, avevamo programmato di dedicare questo numero di meridiani al Portogallo, le nuvole della crisi si stavano ammassando sul Paese, ma nessuno immaginava un tal temporale finanziario. Tuttavia abbiamo deciso di non rinunciare, di guardare avanti e di parlarvi ugualmente di un luogo che resta comunque, nella nostra Europa, una straordinaria meta per il viaggiatore e che in passato ha lasciato la propria impronta in ogni angolo del mondo (e proprio a questa incredibile memoria abbiamo voluto dedicare il servizio di apertura). Ma – passato a parte – il Portogallo ha ancora oggi molte storie da raccontare: i suggestivi quartieri di Lisbona e di Porto, il gusto delle ricette del bacalhao – una per ogni giorno dell’anno, si dice – e l’aroma del madeira; il whalewatching alle Azzorre e il camping alle Berlengas, probabilmente la più antica riserva naturale al mondo, visto che risale a metà Quattrocento; l’eleganza del cavallo lusitano e le note di un fado rivisitato da nuove originalissime cantanti. E ancora la magia di Fatima (il 50 per cento del turismo portoghese passa da qui) e il fascino dei nuovi profi li disegnati dai celebri architetti della scuola di Porto, premiati ovunque. Insomma, anche se l’impero è tramontato e pur nelle odierne traversie, questo è un Paese che vale la pena di conoscere più a fondo.
Remo Guerrini

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi