Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (6) >>
383 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
maggio 2012

Gli speciali. Mari, coste e spiagge d'Italia

SOMMARIO


Portfolio Sapore di sale
In spiaggia La nonna scollacciata
RUBRICHE Libri
Dvd
Sardegna Vento di Catalogna
Liguria Streghe, pirati e navigatori
Veneto Serenissima fabbrica
Emilia-Romagna Guestology
Fari I grandi fratelli
Calabria Il cibo degli Dei
Abruzzo Le barche con i piedi per terra
Molise Che ora è?

 

Un altro numero un po’ speciale, dopo quello che quasi un anno fa dedicammo ai 150 anni dell’Unità d’Italia (e al duecentesimo appuntamento con meridiani in 23 anni): fu un’esperienza piacevole e piaciuta, e allora abbiamo deciso di ripeterla, scegliendo come tema per un nuovo viaggio in Italia quello delle sue coste, dei mari, delle spiagge. Banale, dite, data la stagione? Proprio no, visto che nelle pagine che seguono non ci siamo certo occupati unicamente di gente sulla battigia, anzi. Al mare, da sempre, il nostro Paese ha affidato la propria storia, la propria cultura, la propria crescita, perfino la propria identità a tavola… basta pensare alla dieta mediterranea! Così il nostro è un viaggio dai molti percorsi. Quelli della storia e della cultura, per esempio, con una visita all’Arsenale di Venezia o a Sperlonga con i suoi straordinari gruppi scultorei; o quelli del costume (la Rimini e la Versilia delle spiagge, o l’Ischia della bella vita degli anni Sessanta); o ancora delle bellezze naturali (Alghero e la riviera del Corallo, le Tremiti, Capo Vaticano). Strada facendo ci siamo anche imbattuti in realtà minute eppure degnissime di nota: la suggestiva riviera abruzzese dei trabocchi o la piccola Termoli, Greenwich italiana che dà il tempo all’Europa. C’erano anche argomenti, però, che non potevano essere chiusi nell’ambito di una sola realtà regionale, anche perché il mare naturalmente non conosce confini. E allora ecco servizi ampiamente trasversali, come quello di una realtà di solito abbastanza trascurata, rappresentata dai vulcani sottomarini dai quali il Tirreno è traforato. Oppure quello del suggestivo “santuario dei cetacei” fra Toscana, Liguria e Provenza. Per finire con chi, sul mare, getta il suo occhio in aiuto ai naviganti: i fari. Sul nostro territorio ce ne sono di particolari, e non solo la Lanterna di Genova, che pure è il secondo faro più antico del mondo, e il secondo più alto, sempre al mondo… Abbiamo dedicato a loro un piccolo portfolio, a pagina 62. Buona lettura, allora.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi