Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
aprile 2013

Turchia

SOMMARIO


Portfolio Ieri oggi & domani
Metropoli Le torri dei levantini
Antalya Cose turche
Göbekli Tepe L’esordio dell’umanità
Moschee Il capolavoro di Sinan
La capitale Ankara, tutto cominciò con re Mida
Cucina A pranzo da Solimano
Ani La città perduta
Architetture Tempo lento
Miti Eroi, santi, guerrieri...
Hattus¸a Il trono di ferro
Tappeti Fuori dai piedi
Urbanistica Dolce vita
Smirne Rivincita
Cappadocia Universo di pietra
Gente Il cantore del Bosforo
guida
Notizie e consigli
Tracia
Ankara
Antalya e la costa Licia
I.smir e l’entroterra
Cappadocia
Costa egea
Anatolia orientale
Anatolia occidentale

 

Uno straordinario Paese a due facce: così si offre la Turchia a chi la visita oggi. La prima faccia è rivolta al futuro: cresce l’industria, sale il reddito medio (erano 3.500 dollari nel 2003, sono stati diecimila nel 2012), aumentano le ambizioni (a Istanbul si sta costruendo l’aeroporto più grande del mondo).
La seconda faccia è quella che riflette un passato millenario. È seguendo tale duplice realtà che abbiamo realizzato questo numero di meridiani. Così il nostro tradizionale “portfolio” non vi presenta la Istanbul delle moschee e dei sultani, che già ben conoscete, ma quella delle nuove scintillanti architetture. E così il nostro servizio di apertura è dedicato alla incredibile – in tanti sensi – riviera di Antalya, al cui confronto talvolta Las Vegas è un carnevale di periferia. Ma, poi, abbiamo rivolto lo sguardo anche all’indietro, ed eccovi allora la Cappadocia, le “città di legno”, Hattuša capitale degli ittiti, fino alla scoperta più stupefacente: Göbekli Tepe, il tempio più antico dell’umanità,
nel luogo (dicono alcuni scienziati) del giardino dell’Eden! Anzi, siamo andati tanto indietro nel tempo che ci sarebbe stato difficile trovare immagini dell’arca di Noè, di Abramo, della guerra di Troia… ci siamo affidati allora a uno straordinario illustratore, Claudio Villa, che gli amanti di Tex Willer conoscono bene. Spero che il gioco vi divertirà. Direte poi: ma di Istanbul c’è così poco? È stata una scelta. Anzitutto perché a questa metropoli abbiamo dedicato un intero numero, pochissimi anni fa, e poi perché la Turchia è tanto di più!

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi