Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (6) >>
383 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
dicembre 2013

Svizzera

SOMMARIO


Portfolio Schneeketten
Ferrovie Treni antichi, nuovi viaggiatori
Berna Una capitale tascabile
Guglielmo Tell Io sono leggenda
Ginevra Metti un sera al Cern
Aletschgletscher Febbre alta
Arte sacra Il segno di Ambrogio
Tendenze Effetto Zurigo
Buon gusto Le vie del formaggio
Sport British style
Schweizergarde Assi di picche
Battelli A tutto vapore
Industria La valle dell’ora esatta
Miti La tribù del coltellino
Buone idee Made-in-Switzerland
Architettura Next stop Basilea
Modelli Il Gattopardo rossocrociato
Bellinzona Le fortezze del Biscione
Gente Bertrand Figlio d’arte
guida

 

C’è una giustificazione per il titolo dedicato alla Svizzera nella nostra sovracopertina (“Brividi caldi”) e il lettore potrà rendersene conto sfogliando questo numero di Meridiani. Da una parte c’è infatti la Confederazione che conosciamo bene anche attraverso molti suoi simboli: dai ghiacciai alle ferrovie che si arrampicano verso il cielo, dalle architetture che incorniciano Basilea alle lame dei celeberrimi coltellini, alle picche delle altrettanto celebri Guardie, agli ingranaggi degli orologi più sofisticati del mondo. Tutto troppo freddo? Per niente, ed ecco una Svizzera piena di calore e di vita: dalla musica techno che ogni estate invade Zurigo alla morbidezza del centro di Berna, dall’abbagliante arte sacra del Canton Ticino, ispirata da Ambrogio, al romanticismo delle gite in battello e dei luoghi di Guglielmo Tell. Per non parlare di fondute e “raclette”. Potremmo addirittura indicarvi un luogo campione, per questi brividi caldi: il Cern di Ginevra, la più formidabile macchina mai costruita dall’uomo, che scava nelle fondamenta della materia e del nostro universo, ma insieme ospita migliaia di giocose intelligenze. Quelle di scienziati che di giorno affrontano i misteri della “particella di Dio”, il celebre bosone di Higgs… ma di notte si divertono a girare film horror-zombie o seguire concerti di rock band come “Les Horribles Cernettes”, ricercatrici anch’esse, che Mr. Higgs lo cantano a tempo di twist! Spero che (insieme con tutto il numero) vi interesserà e divertirà.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi