Meridiani

Dir. Resp.: Remo Guerrini

bimestrale

ISSN: 9-771120-804007

distribuzione principale: edicola

prezzo: 6,20 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani
bimestrale
numero di
giugno 2015

Pirenei

SOMMARIO


Portfolio Altavista
Natura e cultura Terra di mezzo
Capitali Destinazione Lourdes
Biarritz La spiaggia dei re
Montségur Indiana Jones alla pirenaica
Andorra Il principato mignon
Parchi 1 Le cime di Hugo
Parchi 2 Alle falde del Monte Perduto
Tolosa Tutti figli di Saint-Exupery
Cordes-sur-Ciel Il villaggio preferito dai francesi
Animali Big five con le ali
Buon gusto Pinchos e cassoulet
Paese Basco Euskal Herria
Perpignan Il sogno di Salvador Dali
Roncisvalle La spada che scavo la montagna
Carcassonne L eterno boardgame
Arte Michelangelo delle caverne
Le Tour Sembra facile…
Gente Carlos degli scandali
GUIDA

 

Ci siamo divertiti molto a illustrare una delle nostre rubriche (quella della Cronologia, pagina 26) con la fotografia di Natalino Otto, bravo cantante di mezzo secolo fa, interprete di un delizioso swing il cui tormentone che dilagò per l’Italia faceva: “Signorina dica lei, dove sono i Pirenei? Professore, non lo so, lo dica lei”. Spinti da tale testimonial – come si direbbe oggi – negli anni Quaranta e Cinquanta molti nostri genitori e nonni sono andati a cercare un mappamondo. Oggi non ce n’è più bisogno, ma è anche vero che non tutti si rendono conto di quante realtà (storiche, geografiche, naturalistiche, turistiche) contribuiscano a comporre quella che, per molti, è solo una catena di montagne che traccia il confine fra Spagna e Francia. È nato così un numero molto particolare di Meridiani, dove si parla poco di picchi e arrampicate, e che invece fa dei Pirenei quasi un luogo della mente allungato dal Mediterraneo all’Atlantico, e che comprende perfino Bilbao e Tolosa, Perpignan e Carcassonne (oltre che posti stabilmente inseriti nell’immaginario collettivo come Lourdes e Roncisvalle). Oltre a tutto, questa è una delle rare occasioni nelle quali Meridiani supera e ignora confini politici e geografici: i “nostri” Pirenei sono francesi e spagnoli – senza contare il microscopico ma sorprendente principato di Andorra – baschi, catalani, guasconi e occitanici. Un contesto esteso (ci abbiamo “tirato dentro” anche quasi tutta la regione francese del Midi-Pirenei, dove abbiamo realizzato la nostra cover) che ci consente di raccontare molte storie: la mondanità balneare di Biarritz e i luoghi delle sanguinose crociate contro i catari; le imprese dei “grimpeur” del Tour de France e quelle degli chef che inventano “pinchos” e “cassoulet”; il volo dei più grandi rapaci d’Europa e quello dei razzi Ariane e degli Airbus. Così, una volta giunti al termine del giornale, oltre che sapere dove sono i Pirenei, avremo modo anche di sapere meglio “che cosa” siano. E potrebbe essere una bella sorpresa.

visita il sito >>

 

Filippo Zolezzi