Meridiani Montagne Speciali

Gli speciali di meridiani Montagne

Dir. Resp.: Marco Albino Ferrari

bimestrale

ISSN: 77182517653

distribuzione principale: edicola

prezzo: 12,00 euro

Editore: Editoriale DOMUS

 

  Home Editoria

le Testate che collaborano (31)>>
I PERIODICI IN EDICOLA (5) >>
381 Recensioni
 

Meridiani Montagne Speciali
Gli speciali di meridiani Montagne
bimestrale
numero di
maggio 2006

Himalaya Nepal, la Via dell'Everest 1

SOMMARIO


Verso la "Dea del cielo"

Nepal in bilico

Dalla pianura al cielo, i nove ottomila tra Nepal e Tibet

Orme sul terzo polo

Da Lukla a Namche Bazaar, gli animali del parco

Sull'antico mare di Tetide

Da Namche Bazaar a Tengboche, la fioritura a quota tremila

Sherpa sulla soglia del futuro

Da Tengboche al Campo Base, quando sull'everest c'era il mare

La coincidenza degli opposti

In nome della dea Kali

 

la copertina
Camminare nelle vallate che conducono all'Everest, sotto montagne inverosimilmente alte per i parametri alpini, approcciare villaggi a 4000 metri dove nugoli di bambini festosi accolgono i passi dello straniero, e abbandonarsi all'immensità di scenari dove il silenzio è rotto solo dalla voce del ven¬to sono esperienze che si riassumono in un appropriato termine entrato in uso non più tardi di una quarantina di anni fa.
La parola trekking, presa in prestito da un vocabolo boero-sudafricano che significa "viaggio con carri da buoi", ha assunto l'accezione corrente proprio in questi luoghi, e proprio su questo sentiero che è diventato in pochi decenni il più famoso del mondo.
Significa giorni e giorni di cammino nella faticosa aria delle alte quote, e significa soprattutto strappare se stessi dalle contingenze abituali della vita per varcare la soglia di una sospensione primordiale.


Ma il viaggiatore accorto, che saprà anche uscire dal rifugio incantato dei propri passi e non rimanere solo accecato dalla magnificenza dei luoghi, si accorgerà che il Nepal non è soltanto la meraviglia di montagne celestiali, non è solo il sorriso degli sherpa (che grazie ai trekker stanno conquistando un tenore di vita accettabile, pur compromettendo l'integrità delle loro tradizioni): il Nepal è anche un Paese schiacciato da una povertà en¬demica.
Un Paese ricco di millenaria sapienza ma con un reddito prò capite tra i più bassi del mondo, con un'aspettativa di vita che non raggiunge i 60 anni e un tasso di alfabetizzazione fermo al 45%.
È un regno che ha aperto le frontiere mezzo secolo fa e che oggi ha di fronte un futuro di incertezza nello scontro di tensioni violente. Tutto questo è il mondo reale, il mondo che sta fuori di noi.
Cosa troveremo invece più in alto, oltre la soglia delle altezze, dove niente arriva se non i nostri passi?
Alla rivista è allegato L’atlante con La Via dell’Everestche illustra con mappe e curiosità la via Tradizionale del trekking che porta da Lukla al campo base dell’Everest, con interessanti varianti.
Nella confezione vi è pure un bellissimo DVD con il film Himalaya, l'infanzia di un capo, un film stupendo girato nel Dolpo con attori locali, da non perdere assolutamente!

 

Filippo Zolezzi